Il Blog di Fabbriche Mobili | UN UFFICIO IN STILE FENG-SHUI
16220
post-template-default,single,single-post,postid-16220,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-17.2,qode-theme-bridge,disabled_footer_top,wpb-js-composer js-comp-ver-5.6,vc_responsive

UN UFFICIO IN STILE FENG-SHUI

Il Feng-Shui e l’arredamento che veicola energia positiva

Secondo il Feng-Shui, disciplina nata in Cina oltre quattromila anni fa, è molto importante arredare la propria abitazione secondo le regole che facilitino il veicolare delle vibrazioni di energia positiva. Per la cultura occidentale sembra improbabile che la disposizione dei mobili possa influire e dare un aspetto benefico alla nostra vita. Eppure, il Feng-Shui negli ultimi anni si è sempre più diffuso anche in occidente. Bill Gates ha adottato questa filosofia nella propria casa nel lago di Washington.

Ma non solo, il Feng-Shui è sempre più chiamato in causa negli ambienti lavorativi. Coca Cola in seguito alla crisi degli anni ’90 ha rivoluzionato la sua sede di Atalanta grazie ad un noto maestro di Feng-Shui di Hong Kong. Anche Nike ed Intel ne hanno seguito l’esempio allestendo le loro sedi secondo questa antica disciplina.

Le regole del Feng-Shui

Il Feng Shui si basa su 5 regole fondamentali:

– Abbandonare i vecchi oggetti. L’ambiente riflette la personalità e più riempiamo gli spazi di oggetti inutili e datati più blocchiamo l’ingresso del flusso di energia positiva nella nostra vita. Fare ordine nella propria casa eliminando i vecchi oggetti significa introdurre nuova energia vitale in casa e, quindi, rigenerarsi.
– Disporre i mobili secondo un determinato ordine. Ciò consentirà all’energia positiva della casa di fluire liberamente.
– Scegliere con cura i materiali. Deve esserci un equilibrio tra i 5 elementi presenti in natura: legno, terra, fuoco, acqua e metallo.

– Colori. I colori hanno un significato importante nello Feng-Shui. Ogni stanza dell’abitazione deve avere un colore diverso dalle altre in base alle sue funzioni. Ad esempio per la la cucina, ambiente vivace e stimolante, viene consigliato il giallo, per l’ufficio il blu o il bianco.
– Natura. Come si evidenzia dal significato del nome stesso, Feng-Shui, l’elemento chiave di questa pratica è la natura. Natura che in un qualche modo “va portata in casa”. La luce, l’acqua, il verde delle piante, sono elementi fondamentali negli ambienti domestici.

Perché arredare un ufficio secondo il Feng-Shui?

In ufficio, a lavoro, passiamo gran parte della nostra giornata e della nostra vita. Secondo l’ultima ricerca Ocse, passiamo circa 12 anni della nostra vita lavorando senza sosta. La media giornaliera è di circa 8 ore, motivo per il quale lavorare in un ambiente sereno, rilassato e dall’energia positiva è fondamentale.

Lavorare in un ambiente cupo e poco accogliente influisce negativamente sul nostro umore e aumenta l’attrazione di energie negative. Non sempre è possibile, però se ne hai l’opportunità perché lavori in ufficio tutto tuo, lavori da casa oppure ti è concesso dalla tua azienda puoi rivoluzionare il tuo ufficio secondo la pratica del Feng-Shui.

La scrivania

L’elemento principale di ogni ufficio è la scrivania. Nel Feng-Shui sono tre gli elementi da tenere in considerazione: posizione, materiale e forma.

Posizione: la posizione ideale per la scrivania è disposta con le spalle al muro e con la possibilità di vedere gran parte della stanza. Assolutamente vietate le sedute che danno le spalle alla porta d’ingresso, è importante controllare il flusso dell’energia che entra ed esce dalla nostra stanza. Se in ufficio è presente una finestra, meglio se quest’ultima si trova lateralmente rispetto alla nostra postazione e non frontalmente perché ci darebbe troppe distrazioni.

Materiale: uno degli elementi chiave del Feng-Shui è la solidità per tanto la scrivania è consigliata in legno, materiale forte e robusto ma soprattutto proveniente dalla natura. Una scrivania in vetro essendo meno stabile potrebbe rallentare lo scorrere dell’energia positiva nell’ambiente. La plastica, invece, viene considerata portatrice di energia passiva.

Forma: rettangolare oppure dalla forma non spigolosa, sono le più consigliate proprio per il principio che elencavamo prima: la solidità. Una scrivania rettangolare ma priva di spigoli favorisce la creatività. Vietate le scrivanie tonde o quadrate perché rendono l’energia positiva immobile.

I colori della nostra scrivania contribuiscono a migliorare la qualità dell’energia. I più in voga sono il: marrone, nero, grigio, bianco, verde e rosso. Anche la posizione degli oggetti influisce nel flusso dell’energia. Sul lato destro della nostra scrivania vanno posizionati tutti quegli oggetti che riguardano le relazioni come il telefono, mentre nel lato sinistro tutto ciò che riguarda la carriera ed il lavoro come il pc.

Elementi concessi in ufficio

Sono due i complenti d’arredo fondamentali in un ufficio in stile Feng-Shui: la libreria e le piante. Entrambi richiamano la natura. La libreria è l’emblema del legno poiché accoglie il libri che sono fatti di carta e appunto derivano dagli alberi: ha quindi un alto legame con la natura. La sua presenza in ufficio ha il compito di proteggere dalle energie negative il lavoratore.
Le piante, invece, oltre ad essere un elemento decorativo, sono una fonte di energia esplosiva ed evolutiva. Fortunatamente c’è un rimedio anche per chi ha il pollice nero, in quanto le piante finte hanno lo stesso potenziale energetico di quelle vere.

I colori delle pareti

Vi ricordate le 5 regole del Feng-Shui che vi abbiamo elencato prima? Due di esse sono fondamentali per la scelta del colore delle pareti del nostro ufficio: avere un ambiente diverso dal colore dalle altre stanze e soprattutto mantenere il forte richiamo con la natura. Proprio per questo principio i colori delle pareti devono richiamare 5 elementi, cioè: acqua, terra, fuoco, metallo e legno.

Acqua: i colori che richiamano questo elemento sono il nero ed il blu. Non si adattano a tutti gli uffici, ma la parete a Nord è l’ideale per concentrare l’energia di questi colori. Rispecchiano la realizzazione professionale.

Legno: rappresentato dal verde. Simbolo di crescita professionale, è ideale per le pareti che si trovano a Sud, sud-est.

Fuoco: rosso, rosa, viola. Si adattano a tutte le pareti e rappresentano la fame ed il successo.

Terra: a questo elemento si associano tutti i neutri. Ideale per chi nella vita lavorativa e cerca stabilità.

Metallo: a questo materiale si associano tutti i colori che vanno dal bianco al grigio scuro e rappresentano l’autorevolezza.