Il Blog di Fabbriche Mobili | LA CARTA DA PARATI IN SOGGIORNO
16324
post-template-default,single,single-post,postid-16324,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-17.2,qode-theme-bridge,disabled_footer_top,wpb-js-composer js-comp-ver-5.6,vc_responsive

LA CARTA DA PARATI IN SOGGIORNO

La carta da parati: il fascino vintage ritorna in auge

La carta da parati ha quel fascino vintage che piace sempre. Da bambini le case dei nostri nonni erano invase da metri e metri di carta da parati dalle fantasie geometriche e damascate. Poi improvvisamente, dopo il
boom degli anni ’60 e ’70, sono finite nel dimenticatoio. C’è chi le considerava antiquate, chi démodé e chi ancora polverose. Pregiudizi che le hanno lentamente eliminate dagli interni delle nostre case. Negli ultimi anni, però, le carte da parati stanno vivendo un momento di rinascita, tanto che attualmente sono inserite tra i must have 2021 per il settore dell’interior design. Un percorso di alti e bassi quello della carta da parati, sin dalla nascita quando nel nel 1700 Jean Papillon appese dei fogli dipinti al muro creandola così ufficialmente.

La carta da parati nel soggiorno

Eppure i vantaggi dell’utilizzo della carta da parati sono innumerevoli. Permettono di dare profondità alla stanza e al contempo di rinnovare un ambiente. Grazie alle nuove tecnologie sono resistenti nel tempo, lavabili e facili da applicare. Ma dove usarla? Sebbene inizialmente è stata concepita per la zona notte, il suo uso si è esteso a tutte le aree della casa inclusa quella living. Il soggiorno è, infine, quel luogo dalle mille sfaccettature. Di giorno vi beviamo il caffè e sorseggiamo un aperitivo in compagnia, mentre la sera trasformiamo il nostro divano in una comoda seduta per guardare un film. Un ambiente che merita di essere messo in evidenza differenziandolo dalle altre stanze, e l’uso della carta da parati può donare quel tocco distintivo che ravviva l’ambiente.

I materiali

Le nuove ricerche sui materiali e le tecnologie hanno reso le carte da parati facili da applicare e ben si prestano al “fai da te”. Cellulosa, tessuto lavabile, il PVC, vinile ed il raso sono i materiali più usati per la sua produzione.
La cellulosa è il materiale più diffuso. Ben si adatta a tutti gli ambienti tranne a quelli eccessivamente umidi. Vista la sua composizione a base di fibre di legno e cellulosa non è lavabile.
Vinile. Caratterizzate dalla presenza di materiale plastico unito alla cellulosa. A differenza della prima tipologia, è perfetta sia per gli ambienti umidi che per gli esterni, essendo impermeabile e lavabile.
TNT ossia Tessuto non tessuto. Composta da una base di fibre tessili e sintetiche, si avvicina molto all’effetto del tessuto. Ideale perché è traspirante ed evita la formazione di muffe.

Le fantasie

In commercio esistono tantissime fantasie. Ecco di seguito quelle più in tendenza!

TROPICALE:

Una fantasia che ci porta in viaggio! Lo sentite già il rumore del mare? Foglie di palma, felci, pappagalli, fenicotteri e tucani di tutte le dimensioni e colori. Ideale se applicata ad una sola parete del nostro soggiorno per non appesantire eccessivamente l’ambiente, la carta da parati in stile tropicale si adatta soprattutto agli ambienti arredati con colori chiari, come il bianco, il beige, il tortora, oppure colori come il giallo, il verde e il blu.

FLOREALE:

La carta da parati floreale è la più tradizionale: in tendenza sin dagli anni ’60, sarà sicuramente presente in almeno una delle case delle vostre nonne o zie. A seconda della tipologia dei fiori e dei colori ben si adatta ad ambienti country chic o boho. Direttamente dall’oriente, invece, rami di ciliegio e peonie per un’atmosfera zen, sino ai papaveri e alle orchidee per un’atmosfera romantica e classica. Fiori dalle grandi dimensioni e dai toni delicati per un ambiente contemporaneo.

GEOMETRICO:

Cambiano le linee ed i movimenti, ma la fantasia geometrica resta intramontabile: dallo stile pop composto da cerchi, quadrati e triangoli, dai colori accesi che richiamano quel tocco vintage degli anni ’70 sino alle fantasie dai toni neutri che si fanno spazio in un fondo scuro, creando un ambiente elegante e distintivo.

EFFETTO MARMO:

Prende il nome di Marble wallpaper e porta alla tua casa un tocco di eleganza e glamour. Ideale per gli ambienti luxury e raffinati.

Il consiglio di Fabbriche Mobili

Se sei indeciso su quale carta da parati inserire nella tua zona giorno ti consigliamo di richiedere un campione al fine di valutare se ben si adatta allo stile della tua stanza. Cerca di scegliere una carta da parati che rispecchi i toni ed il design del tuo soggiorno evitando di creare contrasti eccessivi.