Il Blog di Fabbriche Mobili | LA CAMERA DA LETTO
15928
post-template-default,single,single-post,postid-15928,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-17.2,qode-theme-bridge,disabled_footer_top,wpb-js-composer js-comp-ver-5.6,vc_responsive
 

LA CAMERA DA LETTO

LA CAMERA DA LETTO

Il luogo del riposo per antonomasia ma anche lo spazio in cui lasciar sfogare al massimo le proprie tendenze per l’arredo: la camera da letto è lo spazio ideale per sentirsi a proprio agio, isolandosi dal mondo e prendendosi i necessari momenti per sé stessi. La camera da letto spesso si trasforma anche in studio o ufficio, rifugio ideale in cui studiare o lavorare da casa, un concetto con cui tanto abbiamo a che fare al giorno d’oggi.

Affinché sia confortevole, piacevole e funzionale, la camera da letto va progettata con attenzione. Non sai da dove iniziare? Segui i nostri consigli!

1. Al primo posto c’è il riposo

Sembra una banalità, ma non lo è affatto. Tra gli elementi a cui si deve prestare più attenzione in camera, c’è senza dubbio il letto, fondamentale per il tuo riposo. Che sia piccolo o grande, ingombrante o ridotto, alto o basso, il letto sarà il protagonista della stanza e va scelto con cura, considerando diversi fattori chiave, tra cui:

  • Le dimensioni: singolo o matrimoniale? E il King Size? Anche se sei single, il letto ad una piazza e mezza o a due piazze è un’ottima scelta: comodissimo per uno, accogliente per due. Piumoni e tanti cuscini potranno farti compagnia in perfetto stile living my best life.
  • Modello: sei per lo standard o per gli arredi più sofisticati? I modelli nel mercato sono così tanti da farti avere l’imbarazzo della scelta: dal metallo al legno, dal letto imbottito al legno massello, la chiave è semplicemente seguire i propri gusti.

2. E gli altri mobili?

Chiaramente il letto dovrà essere in una posizione comoda, alla quale non dovrai avere difficoltà di accesso. Se siete in due, entrambi gli occupanti dovranno accedervi comodamente, senza aver paura di urtare oggetti o peggio, i mellini (i mignoli dei piedi, per i meno pignoli).

Anche i comodini devono avere il giusto spazio, così come per finestre, armadio, comò e cassettiere eventuali. Il nostro consiglio è di posizionare il letto in un punto abbastanza vicino alla finestra: non c’è nulla di più bello di svegliarsi al mattino e vedere il cielo e la natura.

Non dimenticate, poi, che secondo il Feng Shui, la corretta disposizione dei mobili permette di dormire bene, in un ambiente in equilibrio e armonia. Perciò, ricordati di far dialogare tra loro i mobili, puntando su un unico stile per tutti gli arredi, posizionando un abat-jour sul comodino per creare la giusta atmosfera, ordinando la biancheria dentro al comò, e così via.

Completa l’arredamento, se necessario, con un angolo studio, composto da una bella scrivania, una comoda sedia e una versatile libreria.

Dulcis in fundo, lo specchio. Puoi creare una “zona di preparazione” in stile Carrie Bradshaw di Sex and The City, con una toletta per truccarti, oppure una vera e propria cabina armadio, se gli spazi lo permettono.

Camera scura

3. I colori

I colori hanno un ruolo fondamentale, in quanto possono avere un impatto sulla qualità del riposo. Scegli colori tenui o pastello, il bianco o il beige, con piccoli sprazzi di colore qua e là in piccoli oggetti.

Preferisci invece i colori scuri? Lo splendore del nero o del blu notte non sono sconosciuti, ma il nostro consiglio è di usare queste tonalità per ambienti grandi e spaziosi, che non rischino di farsi incupire da colori più spenti. Utilizza comunque qualche dettaglio chiaro o colori accesi per ravvivare l’ambiente e illumina la stanza con potenti luci, in modo che non risulti mai buia.