Il Blog di Fabbriche Mobili | I COLORI NEUTRI NELL’ARREDAMENTO
16261
post-template-default,single,single-post,postid-16261,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-17.2,qode-theme-bridge,disabled_footer_top,wpb-js-composer js-comp-ver-5.6,vc_responsive

I COLORI NEUTRI NELL’ARREDAMENTO

I colori neutro nell’arredo

Oggi parliamo di colori neutri. I colori neutri sono nell’arredo il porto sicuro di ognuno di noi. Eleganti, raffinati, danno all’ambiente un effetto patinato, “da rivista”. Vengono scelti principalmente perché oltre ad essere di classe sembrano apparentemente facili da abbinare.

La palette dei colori neutri

Quando parliamo di colori neutri il nostro pensiero va subito alle tonalità come il beige, il crema, il tortora o ancora il rosa cipria. In realtà dobbiamo sfatare questo mito. Gli unici colori che possiamo definire effettivamente neutri, e che per ironia della sorte non sono propriamente dei colori, sono il bianco ed il nero. A questi due si aggiunge anche il grigio che è un derivato dall’unione degli stessi. Tutte le altre tonalità che comunemente chiamiamo neutre non sono altro che la fusione tra un colore preciso (sottotono) ed il bianco. Anche se di di tonalità chiarissima, il sottotono è sempre percepibile ad occhio nudo. Ad esempio, nel beige è percepibile il sottotono marrone.

I consigli

Arredare con i colori neutri sembra apparentemente facile. Basta scegliere mobili e complementi d’arredo dal tono neutro ed il gioco è fatto. In realtà non è proprio così. Cadere nell’errore di creare ambienti freddi, spenti o privi d’anima è facile. Vediamo assieme qualche consiglio per rendere “vivo” un ambiente dai toni neutri.

1. No al White to White

L’errore più comune che le persone commettono quando decidono di utilizzare il bianco è quello di portare in una stanza già bianca solo ed esclusivamente mobili ed accessori bianchi. Leggero e luminoso non è rigorosamente sinonimo di bianco. L’effetto di una stanza fredda e sterile utilizzando il “white to white” è assicurato.

2. La texture

Arredare con i toni neutri richiede la capacità di imparare a giocare con la texture dei nostri complementi d’arredo. Sono fondamentali per evitare un ambiente piatto e noioso. La giusta texture crea mutamento all’interno della stanza. Il neutro richiede una particolare attenzione alla scelta dei materiali e dei tessuti. Consigliamo di giocare con materiali come il legno, il lino, la juta, il rattan e la lana.

3. Quel tocco di nero

Come hai ben compreso, una stanza neutra è molto più del bianco. Per voi amanti del nero questa sarà sicuramente una bella notizia: il nero è un tocco di vita in una stanza neutra. Il pensiero che il nero possa essere un colore vitale può spiazzare ma in un ambiente neutro il nero è “quel tocco in più”. Bàsati sulla regola 90-10: 90% dell’ambiente in tonalità bianca ed il 10% in tonalità nera. Il nero è perfetto per i dettagli, per gli accessori: un tappeto, un vaso, una cornice, un quadro.

Poltrona-per-angolo-studio

4. I metalli

Per dare quel tocco magnetico alla tua stanza usa i metalli. I metalli donano eleganza e raffinatezza ad ogni ambiente. Bastano pochi oggetti: una lampada in acciaio, una fioreria in ottone. Usali con parsimonia e non esagerare, bastano tre o quattro complementi.

5. Non essere troppo rigido

I colori neutri si adattano a tutti gli stili, dal moderno allo Shabby Chic, dal classico allo scandinavo. Sebbene ogni stile abbia delle sue caratteristiche e peculiarità, non essere troppo rigido. La tua casa non è uno stampino, non è un manuale di Interior Design. Questo significa che puoi uscire dagli schemi. Ogni stile ha qualcosa in comune con un altro, perciò non aver paura di mescolare alcuni complementi d’arredo che vengono da stili diversi.

Se ami i colori neutri e vuoi trovare la giusta soluzione per arredare con eleganza e stile la tua casa, richiedi una consulenza con i nostri esperti arredatori. Sapranno ascoltarti e guidarti nella scelta dei giusti complementi d’arredo.