Il Blog di Fabbriche Mobili | ARREDARE LA CAMERA MANSARDATA
15564
post-template-default,single,single-post,postid-15564,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-17.2,qode-theme-bridge,disabled_footer_top,wpb-js-composer js-comp-ver-5.6,vc_responsive
 

ARREDARE LA CAMERA MANSARDATA

ARREDARE LA CAMERA MANSARDATA

Capita frequentemente, soprattutto in appartamenti duplex di dover arredare una camera con spazi irregolari, come ad esempio la camera mansardata.

La camera mansardata ha il suo fascino e più di altre riesce a creare un’atmosfera di intimità ma quando arriva il momento di progettarla ci si trova di fronte a un problema: i dislivelli.

Le linee del soffitto della camera mansardata infatti sono le stesse del sottotetto e di conseguenza ci saranno dei punti molto alti e altri, al contrario, molto bassi al punto di doversi piegare per raggiungerli.

Il primo consiglio che possiamo darvi è ovviamente quello di posizionare il guardaroba nella parte più alta della camera.

Anche se c’è la possibilità di acquistare un armadio su misura, potrete sfruttare l’altezza della mansarda per ottimizzare gli spazi e inserire un bell’armadio quattro stagioni.

E’ chiaro che i punti più bassi rischierebbero di portare via dello spazio utile alla metratura della camera da letto e di conseguenze bisogna trovare una soluzione per sfruttare anche i punti nei quali risulta più difficile mantenere una posizione eretta!

La soluzione più pratica ovviamente è quella di inserire dei bauli, una cassapanca, una cassettiera sviluppata orizzontalmente o un comò.

L’altra alternativa che vi proponiamo è quella di creare una sorta di cabina armadio.

L’idea della cabina armadio è ideale anche in mansarde molto ampie.

Passiamo ora alla posizione del letto.

Un errore comune è quello di pensare di collocare il letto nella parte bassa della camera, dal momento che il letto non si sviluppa in altezza.

Ma provate a immaginare un risveglio di soprassalto con annessa testata e magari un bel bernoccolo…

Probabilmente ora concorderete sul fatto che sia meglio collocare il letto in una parte della stanza con altezza media.

Un fattore molto importante da considerare è l’illuminazione della stanza.

Spesso le camere da letto mansardate sono poco illuminate, in alcuni casi soltanto da un velux, con travi in legno sul soffitto e parquet.

In questi casi scegliere dei mobili bianchi per la camera da letto porterà un po’ di luce nella stanza.

Un altro consiglio che può tornare utile infine è quello di aggiungere qualche tocco di colore rilassante alla stanza, magari una tonalità pastello, non soltanto per conciliare il sonno ma soprattutto perché si abbina perfettamente al legno delle travi e del pavimento.